Canto Moderno

canto moderno

Programmi didattici

CANTO MODERNO

CANTO POP ROCK

CANTO SOUL/FUNKY

CANTO ROCK E METAL

CANTO MODERNO – TONY GUERRIERI

Il corso di Canto Moderno è basato esclusivamente su lezioni individuali, per venire incontro alle reali esigenze dell’allievo e per realizzare un programma personalizzato, ed è rivolto a tutti coloro che provengono da altre esperienze formative e a chi si affaccia per la prima volta al canto insegnato.

Le lezioni affronteranno le seguenti tematiche:

  • Anatomia e Fisiologia Laringea: Ogni cantante ha l’obbligo di avere almeno le più elementari nozioni anatomiche e fisiologiche del proprio “strumento”.
  • Senza esagerare con terminologie mediche, ogni allievo avrà il proprio “libretto di istruzione” del proprio apparato fonatorio.
  • Tecnica Vocale: Basilare per acquisire consapevolezza e controllo della propria voce al fine di poter rendere il massimo con il minimo dispendio energetico.
  • Colori, tipi di emissione, registri vocali e tutto quello che c’è da sapere per utilizzare al massimo le proprie caratteristiche vocali.
  • Interpretazione e Stili musicali: Ogni canzone ha una storia a se, un portamento da avere nel cantato a seconda dello stile che si va ad affrontare.
  • Canto Solistico e in Sezione Corale, Canto Live, in Studio di Registrazione e in TV
  • Monitor e In-ear monitor: Guida per la gestione dei propri riferimenti d’ascolto una volta che ci si trova su di un palco vero.
  • Cantare con la Band e in Orchestra: Molti allievi sono abituati a cantare solo sulle basi…e non è proprio la stessa cosa.

CANTO POP-ROCK – DIANA BESTETTI

i corsi di canto pop/rock sono lezioni individuali e si basano sulla valutazione delle esigenze di ogni allievo,dal bambino all’adulto.
La programmazione del percorso personale formativo tiene conto di queste esigenze e si costruisce attorno all’allievo sostenendo ed implementando le risorse presenti, affinando il proprio strumento attraverso la conoscenza e l’educazione vocale, trasmettendo professionalità e passione.

DI SEGUITO GLI ARGOMENTI TRATTATI DURANTE LE LEZIONI:
– Anatomia e fisiologia della laringe.
– Diaframma e dinamiche dei muscoli respiratori nel canto.
– Stretching,posture,respirazione,riscaldamento e raffreddamento vocale.
– Conoscenza tecnica dei registri vocali e delle risonanze.
– Interpretazione dei brani scelti.
– Uso del microfono ai fini del canto live.
– Basi di teoria musicale.

CANTO SOUL/FUNKY – FEDERICA ARIMATEA

-LIVELLO 1 (BASE) – CONSAPEVOLEZZA (Hear Feel)
Il primo passo è sciogliere le tensioni muscolari e correggere le abitudini limitanti che impediscono al suono di fluire liberamente: “togliere” il superfluo e imparare a “sentire” il proprio corpo come strumento vibrante.
-Trovare/riscoprire il tuo suono naturale, la tua vera voce.
-Uniformare il suono.
-Padronanza dei registri.
-LIVELLO 2 (INTERMEDIO) – MUSICALITÀ E INTERPRETAZIONE
Parallelamente alla tecnica vocale si lavorerà sullo sviluppo della propria musicalità approfondendo questi aspetti:
-Senso ritmico, ear training, armonizzazioni semplici.
-Interpretazione: intensità emotiva, dinamiche e sfumature personali, stile.
-Scelta repertorio.
-LIVELLO 3 (AVANZATO) 
Mentre si perfeziona la tecnica vocale, verranno approfonditi gli aspetti fondamentali per poter lavorare da cantante professionista.
-Preparazione mentale/emotiva alla performance live.
-Presenza scenica.
-Cantare in studio di registrazione.
-Backup singing.

CANTO ROCK E METAL – MARCO SIVO

LIVELLO 1: IL SUONO FONDAMENTALE

  • Postura: imposto
  • Anatomia: Visualizzazione e spiegazione dell’apparato vocale
  • Tecnica: vocalizzi su suoni vocalici, introduzione delle consonanti
  • Esempi di esercizi: lips roll, 1 – 2 – 3, cinque note
  • Respirazione: sss fff sch con e senza apnee
  • Intonazione: intonare scale maggiori e minori
  • Interpretazione: il tono e il suo rapporto con la parola, equilibrio tra emozione e tecnica nell’esecuzione di un brano, esecuzione dello stesso brano conferendo caratteri ed emozioni sempre diverse rispetto all’originale.
  • Ear Training: riconoscere intervalli, riconoscere triadi maggiori e minori
  • Strutture: conoscenza e comprensione della composizione di una band, riconoscere gli strumenti

LIVELLO 2: VERSO LA TECNICA

  • Tecnica: il passaggio
  • Esempi di esercizi: glissandi dalla nota più acuta alla più grave e vice versa, vocalizzi che aumentano progressivamente di difficoltà (intervalli di quarta, quinta e sesta).
  • Respirazione: sviluppo della muscolatura pelvica, con esercizi fisici di rinforzo Intonazione: semitoni e note fuori dalla tonalità
  • Cenni di dizione
  • Interpretazione: il tono e il suo rapporto con la parola, equilibrio tra emozione e tecnica nell’esecuzione di un brano, esecuzione dello stesso brano conferendo caratteri ed emozioni sempre diverse rispetto all’originale.
  • Improvvisazione: comprensione delle strutture armoniche e cenni di improvvisazione
  • Ear Training: riconoscere triadi aug, dim, sus
  • Strutture: conoscenza e comprensione della struttura dei brani
  • Arte scenica: come affrontare il palco

LIVELLO 3: INTERPRETARE E IMPROVVISARE

  • Tecnica: accenni di virtuosismo (es, flautati, armonici, focal fry…)
  • esempi di esercizi: agilità e vocalizzi su intervalli di settima e ottava e laddove possibile anche superiore all’ottava
  • Respirazione: corretta respirazione su testi parlati e cantati
  • Intonazione: intonazione di frasi compiute
  • Interpretazione: il tono e il suo rapporto con la parola, equilibrio tra emozione e tecnica nell’esecuzione di un brano, esecuzione dello stesso brano conferendo caratteri ed emozioni sempre diverse rispetto all’originale.
  • Improvvisazione: improvvisare su strutture standard
  • Ear Training: riconoscere settime
  • Strutture: analisi delle principali forme musicali Tecnica microfonica

DocentI

Contattaci subito
Contattaci subito per avere più informazioni

Contatti